Logo
Come posso aiutarti
Come posso aiutarti

How can I help you?

Come posso aiutarti

Se state leggendo questa pagina significa probabilmente che siete alla ricerca di un aiuto per la comprensione, la gestione, l’educazione o la riabilitazione del vostro cane e per questo vi faccio i miei complimenti!

 

Dico questo perché dal mio punto di vista Il cane è un dovere, non un diritto: lui non ha scelto di vivere con noi, siamo noi ad aver deciso, e tale decisione ci impone il dovere di prenderci cura di lui per sempre, anche quando questo significa affrontare problemi talmente complicati da rendere difficile la convivenza.

 

I problemi comportamentali sono prima di tutto espressione di un malessere vissuto dal cane, che ogni proprietario ha il dovere di comprendere e affrontare così come faremmo con i problemi legati alla salute fisica!

 

Tuttavia io non credo che ogni comportamento spiacevole emesso da un cane vada semplicemente punito o inibito: l’obiettivo di un vero istruttore cinofilo è quello di indagare il problema e aiutare il binomio cane-proprietario attraverso un percorso in grado di restituire ad entrambi il giusto benessere.

 

Ogni gesto, anche spiacevole, compiuto da un cane è il risultato di esperienze, pensieri ed emozioni che lo rendono “unico ed inimitabile” rispetto a tutti i suoi simili.
Pertanto è impensabile affrontare seriamente qualunque problematica riguardi un cane, senza possedere informazioni approfondite sulla sua storia personale, sull’ambiente in cui si trova, sulla relazione che ha con la famiglia in cui vive e sulla gestione quotidiana che questa ha impostato fino a quel momento. E, soprattutto, senza potersi relazionare in prima persona con lui.

 

Capite bene che tutto questo è impossibile attraverso una e-mail, così come consultando i tanti, troppi forum riguardanti i cani e che vi invito ad avvicinare con molta, molta attenzione. Tenente sempre a mente che quel che leggerete proviene da una persona che non vi conosce e che potrebbe darvi suggerimenti in base alla propria esperienza personale e senza alcuna preparazione cinofila!

Naturalmente quel che avete appena letto vale anche per quel che leggerete per cui prendete ciò che seguirà come “semplici” consigli generali che non vogliono essere sostitutivi di un percorso studiato appositamente per voi!

1.Molte risposte ai dubbi relativi alle più comuni problematiche, alla gestione quotidiana del proprio amico a 4 zampe e alla sua educazione le trovate in “Un cane per amico”.

2.Se volete comprendere meglio il comportamento del vostro cane e, in generale, conoscere meglio la sua comunicazione vi suggerisco di leggere
“Come parla il tuo cane”.

3.Se avete deciso di adottare un cane (da un canile o da un allevamento) e avete bisogno di aiuto per la scelta che state per compiere e su come organizzarvi per il suo arrivo vi consiglio la lettura del mio ultimo libro
“Come (e perchè) scegliere un cane”.

4.Se state organizzando le vostre vacanze e volete farlo in maniera che siano un momento felice anche per il vostro cane date un’occhiata ai Tips per andare in vacanza e a questo breve video.

Se volete approfondire le vostre conoscenze canine:

  1. A. L. Kvam “Nosework, il fiuto del cane tra gioco o lavoro”
  2. B. Eaton, “Dominanza: realtà o mito?”
  3. D. Mech, “Il lupo artico”
  4. G. Vallortigara, “La mente che scodinzola”
  5. J. Bradshaw, “La naturale superiorità del cane sull’uomo”
  6. J. Dehasse, “Il mio cane è felice?”
  7. K. Pryor, “L’arte di addestrare il cane”
  8. L. Spennacchio, “1 + 1 = infinito”
  9. L. Spennacchio, “Canile 3.0”
  10. M. Bekoff “Dalla parte degli animali”
  11. M. Nagel e Clarissa v. Reinhardt, “Lo stress nel cane”
  12. M. Hense e Christina Sondermann “Il cane impara giocando”
  13. R. e L. Coppinger, “Dogs”
  14. R. Marchesini “Pedagogia Cinofila”
  15. R. Marchesini “Bastardo a chi?”
  16. T. Rugaas: “L’intesa con il cane: i segnali calmanti”
  17. T. Riepe: “Essere semplicemente cane”

Se desiderate fare un regalo originale e al contempo educativo ad un “giovane” amante dei cani ecco qualche idea:

  1. F. Petrucci, “Mia Story”
  2. M. T. Fluxà, “Turid, la fatina dei cani”
  3. P. Bianchin e C. Subacchi, “Racconti a 6 zampe”
  4. P. Lager, “Il mio Cappuccetto Rosso”
  5. S. Peila, “A Oliver piace – A Oliver non piace”
  6. D. Pennac: “Abbaiare stanca”
  7. D. Pennac: “L’occhio del lupo”
  8. S. Dalla Valle “Una scelta importante”